Antonio guerriero di Dio

Padova, 1263. Nella basilica cittadina le masse di fedeli celebrano le spoglie di Antonio, morto nel 1231, e lì trasferite come da sua volontà. A ritroso, tramite il personaggio di Folco, ex ladro diventato frate e amico di Antonio, si ripercorre il cammino del nobile portoghese studioso di teologia e scienze umane, educato in patria dagli agostiniani e naufragato sulle coste siciliane nel 1221. Entrato nella cerchia di S. Francesco d’Assisi, dedito all’eremitismo, alla penitenza, a straordinarie opere di carità e a vigorosissime prediche contro l’usura esercitata anche dai più eminenti cittadini padovani. Fonte Trama