Casta Diva

Il film descrive gli anni passati al conservatorio di Napoli e il tormentato amore di gioventù di Vincenzo Bellini (1801-1834) per Maddalena Fumaroli – l’ispiratrice della celebre romanza – che lo accompagna nell’ombra durante i difficili inizi della sua carriera. Proprio l’inserimento, voluto da Maddalena, di “Casta diva” nella “Norma” ne decreta il successo e consacra definitivamente il genio del grande musicista. La coppa Mussolini per il miglior film italiano al festival di Venezia del 1935 premia una pellicola firmata da un riconosciuto maestro dello specifico genere cinematografico. Fonte Trama