Timecop – Indagine dal futuro

Nel 2004, la commissione di Controllo del tempo tenta di impedire i viaggi in una precedente dimensione temporale resi possibili da un’invenzione che alcuni criminali stanno usando per compiere furti ed omicidi nel passato. L’agente Max Walker, che ha perso la moglie Melissa nel 1994 in un assalto di teppisti, inizia a tornare nel 1929, per fermare il suo ex collega di pattuglia che gli confida di essere corrotto e minacciato dal senatore Aaron McComb, candidato alla presidenza degli Stati Uniti che sta finanziando coi viaggi nel tempo la sua campagna elettorale. Costui si è fatto eleggere presidente della commissione e minaccia larvatamente Max che, affiancato da un suo collega di colore, Fielding, torna nel 1994, per raccogliere prove contro il senatore, che torna alla sua vecchia ditta di informatica per annullare la cessione della sua quota; sconsiglia quindi il sé stesso di allora di cedere le quote ed uccide il socio. Trama Completa